ACCADEMIA DEL BLOGGER

Accademia del Blogger è Consulenza e Formazione sul Social Media Management e Comunicazione 2.0.

Social Media Management

Content Management

Creazione siti web Wordpress

Digital Marketing

Formazione Comunicazione

CONTATTI
Contattaci quando vuoi per una consulenza o un preventivo gratuito.

3459732031

emilianoamici@pec.it

info@accademiadelblogger.com

via Alessandra Macinghi Strozzi 40 - 00145 Roma

CF MCAMLN83A15H501D - P.IVA 13858991006

Top

Come e perchè comunicare la salute sui social media

comunicare la salute sui social media

Come e perchè comunicare la salute sui social media

Per comunicare la salute sui social media partiamo da alcuni dati preliminari: secondo Audiweb a luglio 2016 la popolazione italiana connessa a internet e circa il 90% di quella complessiva e ben 21.5 milioni di persone accedono a internet ogni giorno. Abbiamo sempre parlato dei social media come strumenti di grande importanza per implementare una strategia di marketing degna di questo nome e le nostre consulenze web marketing e social media marketing Roma vogliono proprio aiutare le aziende a fare quel salto in avanti decisivo in un mondo estremamente competitivo come quello di oggi. Tuttavia i social media sono diventati negli ultimi anni strumenti di grande utilità anche nel mondo della sanità. In Italia, ovviamente, siamo lontani dai numeri americani ma, nel settore della sanità, i social media si stanno integrando con programmi di prevenzione e campagne comunicative che hanno l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico su temi riguardanti la salute o per promuovere stili di vita corretti.

Best practice per comunicare la salute sui social media

Di certo, per comunicare la salute sui social media non dobbiamo considerare la pessima campagna del Ministero della Salute che sponsorizza “buone e cattive amicizie” ma dobbiamo rifarci, nuovamente agli Stati Uniti dove il Centro di Controllo e Prevenzioni Malattie usa costantemente i social media per comunicare la salute sui social media raggiungendo un pubblico fatto per la gran parte da giovani dato che, proprio loro, sono particolarmente oggetti a stili di vita non corretti.

I social media consentono all’operatore di crear

e comunicazioni targhettizzate sull’utenza media presente sui social: le pagine di Facebook vengono utilizzate per ampliare l’impatto della comunicazione veicolando traffico di qualità sul proprio sito web per ottenere informazioni aggiuntive o accogliere prenotazioni per eventi di sensibilizzazione.

Ovviamente comunicare la salute sui social media non implica un vero e proprio Ritorno sull’Investimento dato che la missione principale è quella di informare offrendo risposte alle domande dell’utenza. Prendiamo un caso italiano: il fertilityday ci dimostra come i social media sono un canale estremamente utile per comunicare la salute sui social media che può alimentare anche il Real Time Marketing come nel caso consueto della Ceres. Ma, non essendoci paramenti economici da valutare, per capire se la nostra campagna ha avuto successo dobbiamo considerare le interazioni, le conversazioni, le condivisioni.

Usare i social media per comunicare il mondo della salute e della sanità può essere davvero un mezzo semplice, rapido e soprattutto economico in grado di far veicolare il giusto messaggio al giusto pubblico: pensiamo alla consueta campagna contro l’AIDS, tanti ragazzi di oggi ancora non conoscono le caratteristiche delle malattie trasmesse sessualmente, sull’uso di contraccettivi o non hanno la benché minima idea di come ci si possa divertire senza rovinarsi la vita per sempre; per questo è di grande importanza intendere i social media come un o strumento giovane per veicolare un messaggio ai giovani.

Inserisci il tuo commento

Iscriviti alla Newsletter

Compila i campi qui sotto per rimanere sempre aggiornato sulle iniziative  dell’Accademia Del Blogger!

Per te che ti sei iscritto alla nostra Newsletter, è dedicato uno sconto del 10% su tutti i nostri servizi, compresi le nostre lezioni individuali!