ACCADEMIA DEL BLOGGER

Accademia del Blogger è Consulenza e Formazione sul Social Media Management e Comunicazione 2.0.

Social Media Management

Content Management

Creazione siti web Wordpress

Digital Marketing

Formazione Comunicazione

CONTATTI
Contattaci quando vuoi per una consulenza o un preventivo gratuito.

3459732031

emilianoamici@pec.it

info@accademiadelblogger.com

via Alessandra Macinghi Strozzi 40 - 00145 Roma

CF MCAMLN83A15H501D - P.IVA 13858991006

Top

Corso Online Advertising #4 – La campagna Pay Per Click

Corso Online Advertising - Campagna Pay Per Click

Corso Online Advertising #4 – La campagna Pay Per Click

Abbiamo parlato nella lezione 3 su Pay Per Click di Quality Score, uno degli aspetti più importanti per creare una campagna Pay Per Click. Il posizionamento sul motore di ricerca non dipende solo dal budget massimo che possiamo spendere ma dipende molto la qualità dell’annuncio stesso. Come ottenere un alto Quality Score e quindi migliorare il posizionamento della nostra inserzione?

  • Corrispondenza tra l’annuncio e le parole chiavi scelte
  • Corrispondenza tra l’annuncio e la landing page
  • Curare il testo dell’annuncio e le keywords
  • Curare adeguatamente la struttura della landing page
  • Un alto numero di click sull’annuncio aumenta il Quality Score.

Campagna Pay Per Click: le parole chiavi

La scelta delle parole chiavi è strategica per qualsiasi campagna Pay Per Click . La prima cosa a cui dobbiamo pensare è l’obiettivo che ci vogliamo prefissare. Subito dopo faremo uno studio molto approfondito sulla concorrenza per le singole parole chiavi con lo strumento di Google chiamato Keyword Planner. Le parole chiavi perfette sono quelle che garantiscono un buon livello di traffico nel mercato ma, ricordiamo, che non sempre le keywords con più traffico saranno quelle con maggiori conversioni. Molto importante è prediligere le “long tail” (coda lunga) in grado di selezionare con assoluta precisione la nicchia di riferimento.

Campagna Pay per Click: l’annuncio perfetto

Non esiste una ricetta unica per la stesura dell’annuncio perfetto ad alto tasso di conversione, tuttavia vi sono poche regole standard che è consigliabile seguire per ottimizzare la propria strategia di web marketing:

  • Scrivere le parole chiavi nell’annuncio e i vantaggi sia nel titolo sia nell’annuncio steso
  • Attenzione a mettere il prezzo: può attirare sicuramente il click ma ricordiamo che nella landing page deve assolutamente comparire quanto scritto nell’annuncio
  • Uso delle maiuscole sulle parole chiavi, ma con attenzione! Google penalizzerebbe l’annuncio se scomodo da leggere.
  • Utilizzare la punteggiatura in maniera corretta

Alcuni esempi di annuncio AdWords

Poniamo il caso di essere un produttore di olio (e sappiamo come questo prodotto sia contraffatto in migliaia di modi) e noi vogliamo ergerci a paladino dell’olio di qualità italiano al 100%. Un annuncio sbagliato suonerebbe così:

Vendita Olio
Vendiamo olio italiano in tutta Italia
www.dominio.it

L’annuncio è piatto, non evoca alcuna emozione, è troppo breve e non attira per nulla

Un olio d’oro che emoziona
L’Olio 100% italiano delle terre salentine nel tuo piatto!
Provalo insieme a noi!
www.dominio.it

Il secondo annuncio ha le parole chiavi sia nel titolo che nel corpo dell’annuncio, usa correttamente la punteggiatura, evoca emozioni, fa leva sull’italianità dell’olio in particolare su quello delle terre salentine, forse il migliore nel mondo. Questo annuncio otterrà un buon Click Trough (CT). Inoltre ha anche in interessante CTA (provalo insieme a noi) che sicuramente attira l’attenzione del potenziale cliente.

Le dimensioni dell’annuncio su Adwords

  • Titolo – fino a 25 caratteri
  • Display Url – fino a 35 caratteri
  • Prima Riga – fino a 35 caratteri
  • Seconda Riga – fino a 35 caratteri

È consigliabile, inoltre, creare un gruppo di annunci (dalle tre alle cinque varianti) in modo da valutare il tasso di conversione (si può fare anche su Facebook Advertising). In fase di targhettizzazione, importante per ogni campagna Pay Per Click, è sempre bene ridurre il pubblico il più possibile in modo da aumentare le conversioni.

In fase di studio della nostra campagna di Pay Per Click è importante considerare tutti gli elementi che favoriscono le azioni di Pay Per Click sulla rete display di Google coinvolgendo i siti partner del popolare motore di ricerca. Che differenza c’è tra un annuncio sul motore di ricerca e uno sui siti partner? Nel primo caso l’annuncio ci compare nel momento in cui compiamo una ricerca; nel secondo caso il visitatore si trova in una fase non avanzata del processo di acquisto e vedrà l’annuncio apparire su un sito partner anche se in quel momento non è interessato al bene offerto.

Inserisci il tuo commento

Iscriviti alla Newsletter

Compila i campi qui sotto per rimanere sempre aggiornato sulle iniziative  dell’Accademia Del Blogger!

Per te che ti sei iscritto alla nostra Newsletter, è dedicato uno sconto del 10% su tutti i nostri servizi, compresi le nostre lezioni individuali!