ACCADEMIA DEL BLOGGER

Accademia del Blogger è Consulenza e Formazione sul Social Media Management e Comunicazione 2.0.

Social Media Management

Content Management

Creazione siti web Wordpress

Digital Marketing

Formazione Comunicazione

CONTATTI
Contattaci quando vuoi per una consulenza o un preventivo gratuito.

3459732031

emilianoamici@pec.it

info@accademiadelblogger.com

via Alessandra Macinghi Strozzi 40 - 00145 Roma

CF MCAMLN83A15H501D - P.IVA 13858991006

Top

Corso Seo #5 – Contenuti per una corretta indicizzazione

scrivere contenuti per una corretta indicizzazione

Corso Seo #5 – Contenuti per una corretta indicizzazione

I contenuti in un sito web sono l’aspetto senza dubbio più importante e incidono molto sui motori di ricerca e sul Trustrank che Google attribuisce ai siti che ospita. Le parole chiavi devono avere una densità in un range che va dal 3 al 7 per cento del testo complessivo: per capire questo aspetto, e se si ha il proprio sito su WordPress, possiamo utilizzare il Plug In Seo Yoast o All in One Seo in grado fornirci tutti gli strumenti necessari per scrivere contenuti per una corretta indicizzazione su Google.

L’importanza dell’HEADER nel contenuto

I contenuti per una corretta indicizzazione non possono prescindere dal tag HEADER che ci torna utile per ottenere una naturale crescita sul motore di ricerca. L’Header altro non è che la testata del proprio sito web e si può inserire sia attraverso il tool specifico del nostro CMS oppure agendo sul codice html semplicemente scrivendo

<title>Accademia del Blogger – Consulenza Social Media Maketing </title>

Questo tag va bene per la home page ma non per le altre: in tutte le altre pagine il tag deve essere necessariamente coerente al contenuto della pagina/articolo che lo ospita. Nel caso scrivessimo un post, l’Header è il titolo.

Essendo il tag HEADER di grande importanza per il motore di ricerca è buona norma inserire sempre la parola chiave che deve essere unica per ogni pagina: se ci concentriamo sulla parola “vino” su una pagina ci potrà essere scritto “il vino rosso del Chianti” oppure “il vino della Toscana” ecc…

È importante ricordare che è sbagliato inserire la stessa parola chiave più volte nello stesso titolo: evitare la ridondanza delle parole chiavi è di grande importanza per Google:

“Il vino della Toscana: scopri il nostro vino del Chianti”

Se è possibile è bene scrivere titoli inferiori alle dodici parole per evitare che Google tagli il titolo facendo diminuire la voglia del lettore a cliccare sul nostro articolo. Se poi vogliamo inserire anche il nostro brand è bene inserirlo alla fine del titolo, questo per far concentrare il lettore direttamente sulla parola chiave.

Consulenze di Social Media Marketing dell’Accademia del Blogger

Nel titolo sarebbe sempre bene inserire qualcosa che incentivi al click, come ad esempio una domanda del tipo:

“Sai come scegliere un buon vino del Chianti?”

Un altro tag di enorme importanza per la redazione di contenuti per una corretta indicizzazione su Google è il tag DESCRIPTIOM e rappresenta una vera e propria esca per il vostro visitatore: se il tag è accattivante il click è assicurato. Volevndo iserirla manualmente, il tag si inserisce come segue:

<META NAME=”DESCRIPTION” “CONTENT”=”descrizione, circa 35 parole”>

La descrizione deve avere al massimo 160 caratteri o 25 parole ma evitiamo di elencare parole chiave senza senso: la “description” ci consente di attirare il potenziale cliente verso il nostro business. E, anche in questo caso, è buona norma mettere il nome del proprio brand alla fine.

Inserisci il tuo commento

Iscriviti alla Newsletter

Compila i campi qui sotto per rimanere sempre aggiornato sulle iniziative  dell’Accademia Del Blogger!

Per te che ti sei iscritto alla nostra Newsletter, è dedicato uno sconto del 10% su tutti i nostri servizi, compresi le nostre lezioni individuali!