ACCADEMIA DEL BLOGGER

Accademia del Blogger è Consulenza e Formazione sul Social Media Management e Comunicazione 2.0.

Social Media Management

Content Management

Creazione siti web Wordpress

Digital Marketing

Formazione Comunicazione

CONTATTI
Contattaci quando vuoi per una consulenza o un preventivo gratuito.

3459732031

emilianoamici@pec.it

info@accademiadelblogger.com

via Alessandra Macinghi Strozzi 40 - 00145 Roma

CF MCAMLN83A15H501D - P.IVA 13858991006

Top

Tono di voce e Social Media

Tono di voce

Tono di voce e Social Media

Ipotizziamo di essere stati assunti da un brand che ti pagherebbe per 20 tweet giornalieri e per contenuti su Facebook in grado di far breccia nella testa delle persone giuste: la prima cosa da fare è pensare al tono di voce.

Tu sei un Community Manager e quindi hai il compito di gestire tutta la comunicazione sul web del brand che ti ha appena ingaggiato: beh, sappi che qualche tempo fa bastava addirittura un post al mese questo perché Facebook non era entrato in maniera così “violenta” nella vita di tutti noi. Ora è necessario postare un contenuto giornaliero altrimenti si corre il rischio di dare una impressione all’utente negativa.

Ma la domanda che ogni Community Manager si deve porre è: “Qual è il tono di voce da usare per il brand che mi paga?

La caratteristica principale è la coerenza con l’immagine e ciò che stiamo dicendo. Di certo se ci rivolgiamo ad una platea di primari ospedalieri dovremo rivolgerci con un linguaggio tecnico e formale, se ci rivolgiamo ad un pubblico di mamme potremo usare un linguaggio più sportivo orientato al loro bisogno e così via.

Importante è conoscere il brand che stiamo rappresentando: l’obiettivo principale è trovare l’aggettivo perfetto per il tuo brand solo così trovi il giusto tono di voce.

Come trovare il tono di voce?

1. Conosci l’azienda. Come abbiamo detto la conoscenza dell’azienda di cui curiamo la comunicazione online è fondamentale: bisogna conoscere tutto dai segreti, alle personalità ai punti di debolezza e quelli di forza compreso il core business.
2. Gestire la Community. Gestire “cosa il web dice di te” significa non solo orientare la propria strategia verso il cliente ma soprattutto significa imparare lo stesso stile di linguaggio della nicchia che vogliamo “colpire”.
3. La conversazione è la fase finale di questo complesso processo. Non servono slogan alla MondialCasa o manifesti politici, questi non farebbero altro che allontanare il cliente dal tuo brand; il concetto fondamentale della comunicazione 2.0 è la conversazione che avviene solamente con un tono di voce adeguato.
4. Storytelling, raccontare una storia è un passo di enorme importanza: mostrare spesso il backstage della propria aziende fidelizza il lettore, lo appassiona al vostro brand e questo lo trasforma in un potenziale cliente.

Trovare il giusto tono di voce non è difficile è solo una questione di pratica: per questo è consigliabile partire da un settore di cui si ha una conoscenza di base buona.

Prendiamo ora i quattro aspetti principali “Persona, carattere, linguaggio e scopo

Il Tono di voce

Tono di voce e “Persona”

La domanda è semplice “Come suona il nostro marchio alle orecchie delle persone?” Per fare questo è fondamentale capire chi sono i clienti e come sono suddivisi (ad esempio 40%uomini e 60% donne) in modo da poter rendere il tono di voce il più flessibile possibile e come scegliere il miglior social possibile per comunicare ciò che siamo. Ipotizziamo di avere un’associazione che ha a cuore la salute dei bambini, ovviamente il cliente tipo è il genitore probabilmente con una percentuale più alta di mamme pertanto ha senso impostare una strategia più orientata con le mamme senza dimenticare anche i papà!

Il Tono di voce

Definiamo come tono di voce l’atmosfera che nasce dalla comunicazione del nostro brand: ed è importante perché un’atmosfera positiva può essere duratura.

Lingua

Il linguaggio è un’aspetto fondamentale: non ha senso farsi vedere come i leader del settore (dato che ogni settore ha più leader), è meglio risultare magari esclusivi, magari di classe quando anche informali e sportivi.

Scopo

Qual è l’obiettivo che ci siamo prefissati? Vogliamo vendere i nostri prodotti? Visitare il sito web? Una volta che hai fissato i quattro punti fondamentali non devi fare altro che impostare una tabella di marcia ricordando di implementare parole chiave che identifichino perfettamente il proprio brand e che compaiono nel modo giusto al momento giusto.

Il tono di voce cambia col tempo: non sarà sempre lo stesso ma dipende molto anche dal riscontro che avremo durante tutta la campagna di comunicazione che abbiamo approntato.  Per questo è importante anche apportare piccole modifiche per avvicinarci sempre di più, solo così è possibile rendere ancora più fidelizzato il cliente rispetto a quanto mai fatto prima

Inserisci il tuo commento

Iscriviti alla Newsletter

Compila i campi qui sotto per rimanere sempre aggiornato sulle iniziative  dell’Accademia Del Blogger!

Per te che ti sei iscritto alla nostra Newsletter, è dedicato uno sconto del 10% su tutti i nostri servizi, compresi le nostre lezioni individuali!