ACCADEMIA DEL BLOGGER

Accademia del Blogger è Consulenza e Formazione sul Social Media Management e Comunicazione 2.0.

Social Media Management

Content Management

Creazione siti web Wordpress

Digital Marketing

Formazione Comunicazione

CONTATTI
Contattaci quando vuoi per una consulenza o un preventivo gratuito.

3459732031

emilianoamici@pec.it

info@accademiadelblogger.com

via Alessandra Macinghi Strozzi 40 - 00145 Roma

CF MCAMLN83A15H501D - P.IVA 13858991006

Top

Il Marketing non convenzionale

Marketing non convenzionale

Il Marketing non convenzionale

Il Marketing non convenzionale usa strumenti non “ortodossi” del marketing tradizionale; un buon piano di marketing non può prescindere da un piano di comunicazione e strategico fatto di punti di partenza e punti di arrivo. Spesso si sente parlare di viralità del contenuto senza però capire se questo è lo strumento adatto per raggiungere il nostro scopo. I social media sono strumenti eccezionali per monitorare e raccogliere i feedback e per creare un network di utenti fidelizzati per raggiungere le famose nicchie di riferimento.

Quali sono gli obiettivi principali di una strategia di social marketing?

  • Aumentare la notorietà dei marchi
  • Analizzare le conversazioni
  • Orientare i processi di acquisto
  • Sviluppare una community di riferimento

Il monitoraggio dei risultati non è più lineare come nel marketing convenzionale ma è circolare: le conversazioni degli utenti consentono di poter modificare in corsa una strategia cambiando sia il modo di comunicare dia di agire.

Tipologie di marketing non convenzionale offlige

  • Guerrilla Marketing: coniato da Jay Conrad Levinson nel 1984 è un insieme di tecniche comunicative non convenzionale che mirano a ottenere il massimo della visibilità con il minimo sforzo economico sfruttando il bisogno di novità dei mezzi di comunicazione e la capacità di “assorbimento” dei meccanismi per promuovere idee e marche.
  • Street Marketing: è un modo per avvicinarsi al pubblico in maniera non convenzionale grazie a pratiche alternative prese in prestito dalla street art.
  • Ambient marketing: è una forma di marketing non convenzionale che utilizza l’ambiente per incontrare il target di riferimento presente in certi luoghi e in certi momenti della giornata portando la pubblicità direttamente dove si trova il suo target come nel caso dei “Kissing Point” realizzati da Labello nelle stazioni ferroviarie tedesche o gli orinatoi appesi al soffitto perchè la “Redbull ti mette le ali”.
  • Experience Marketing: il brand si confronta con la narrazione, con i desideri, valori e comportamenti della marca. Il consumatore vive l’esperienza della marca come se fosse in un gioco di ruolo.

Tipologie di marketing non convenzionale online

  • Viral Marketing: il VM “è un tipo di marketing non convenzionale che sfrutta la capacità comunicativa di pochi soggetti interessati per trasmettere un messaggio a un numero elevato di utenti finali. La modalità di diffusione del messaggio segue un profilo tipico che presenta un andamento esponenziale. È un’evoluzione del passaparola, ma se ne distingue per il fatto di avere un’intenzione volontaria da parte dei promotori della campagna” (Fonte: Wikipedia). Virale è il fattore scatenante, il meccanismo di propagazione dell’informazione che si muove come flasse un normalissimo virus, infettando tutte le persone che trasmettono l’agente infettante (il contenuto).
  • WOM: Il World of Mouth (passaparola) è stato il canale privilegiato nel marketing pre 2.0. Il meccaniscmo scatta dopo che il virus ha contagiato una persona
  • Buzz: effetto brusio, chiacchiericcio che nasce quando tante persone parlano di un medesimo argomento. Il dato del buzz marketing è meramente quantitativo essendo l’aggregazione di tutte le conversazioni che nascono dalle persone infettate.
  • Blogger: il consumatore si fida più di quello che dice un blogger influencer che quello che dice il sito o centinaia di ore di pubblicità in tv o in radio: entrare nelle grazie di un blogger è l’obiettivo di qualsiasi brand proprio perché gode dell’indipendenza dell’informazione e quindi è fuori da ogni logica di mercato aziendale e questo gli consente un giudizio più preciso sul prodotto.
  • Flash Mob: un gruppo di persone che si riunisce in uno spazio pubblico che mette in pratica un’azione insolita. È una forma di comunicazione che nasce spontaneamente e le regole vengono dettate solamente pochi minuti prima dell’evento stesso.
  • Ignite: 5 minuti e 20 slide…questa è la caratteristica di questa forma di marketing non convenzionale: in cinque minuti bisogna comunicare al pubblico le proprie idee.

Inserisci il tuo commento

Iscriviti alla Newsletter

Compila i campi qui sotto per rimanere sempre aggiornato sulle iniziative  dell’Accademia Del Blogger!

Per te che ti sei iscritto alla nostra Newsletter, è dedicato uno sconto del 10% su tutti i nostri servizi, compresi le nostre lezioni individuali!